Un detto milanese recita “Il lavoro lo vedono tutti, il tempo non lo vede nessuno”.

Quante volte ci siamo sentiti dire “cosa ci vuole?” o “al massimo ci vogliono 5 minuti”. In entrambi i casi, si tratta di messaggi negativi.

Con l’avvento delle attività legate al web e al digitale, le due spiacevoli considerazioni hanno raggiunto il culmine del proprio impiego, sia in termini di frequenza che di “disprezzo”.

Spesso a fare queste insinuazioni sono i colleghi, i capi, i clienti.

Troppo tempo si passa a criticare gli altri e troppo poco si investe a capire come lavorare meglio, ottimizzando i tempi e soprattutto le comunicazioni, causa anche nelle PMI di perdite di tempo, inutili fraintendimenti, che si pagano in termini di tempo.

Del resto siamo quelli che provano a fare prima di avere letto i libretti di istruzione. I risultati sono noti a tutti.

Solo se cambieremo approccio al lavoro degli altri, vedremo rispettato anche il nostro tempo e si potrà fermare questa inumana, cinica e inutile rincorsa al centesimo in meno.

Il tempo (di tutti) è un valore: rispettiamolo.

Il tempo è un valore: impariamo a rispettarlo

Foto e testi di Andrea Dell’Orto

Logo_Adconcept_R02 bianco

Copyright 2018 | Andrea Dell'Orto | ©  All Rights Reserved | PIVA 10334690962